Skip to content


Alberto Lionello – È Vero

Javascript non è abilitato su questo browser. Per utilizzare al meglio tutte le funzioni del sito ti consigliamo di abilitare javascript oppure di visitare il sito con un altro browser. Nacque nel centro di Milano, dalle parti alberto Lionello – È Vero’attuale piazza San Babila, da genitori veneti, Luigi, sarto, e Giuditta Bruneri.

Prese parte all’edizione del 1960 di Canzonissima, con Lauretta Masiero e Aroldo Tieri e, in seguito alla popolarità derivatagli dal mezzo televisivo, entrò a far parte del Teatro Stabile di Genova diretto da Ivo Chiesa. Alberto Lionello nel film: Mio Dio, come sono caduta in basso! Morì a 64 anni per un cancro, nella sua casa di Fregene, frazione di Fiumicino. Al suo fianco la compagna Erika Blanc e i figli Gea e Luca. William Shakespeare, diretto da Luigi Squarzina, con Erika Blanc e Giuseppe Antignati. Mio Dio, come sono caduta in basso!

Il Radiocorriere, annate e fascicoli vari. Alberto Lionello”, AG Book Publishing, 2014. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 31 mar 2018 alle 16:08. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.

Please forward this error screen to 63. Lupo Alberto è un personaggio immaginario protagonista di una omonima serie a fumetti ideato da Silver nel 1973. Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Lupo Alberto. Alberto è un lupo innamorato della gallina Marta che lo corrisponde ma il loro amore è contrastato dal cane Mosè, messo a guardia del pollaio della fattoria Mckenzie dove vive anche la fidanzata.

Oltre alla fidanzata Marta e al cane da guardia Mosè ci sono, tra gli altri, anche Glicerina il papero, Alcide il maiale, Krug il toro, Ludovico il cavallo. Alberto ha provato varie volte a integrarsi nella fattoria ma la ferrea suddivisione in classi della piccola realtà della fattoria gli ha sempre impedito di sentirsi a suo agio. Preferisce vivere nel bosco da solo o in compagnia degli animali che costituiscono l’Assemblea del Bosco che amministra la zona. L’unico motivo valido per lasciare la zona è l’amore per Marta o la necessità di mangiare.

In generale Alberto è abbastanza benvoluto dagli altri abitanti della fattoria e capita che si trovi con tutti gli altri animali a festeggiare qualche evento nonostante le rimostranze di Mosè. Ha dei contrasti però con la signora Coniglia, nevrastenica signora che stressa tutta la fattoria. 5 punte come simbolo o quando sempre Enrico decide di palesare la sua omosessualità e portare avanti una crociata sul rispetto e sulla tolleranza. In Lupo Alberto, nelle storie e negli atteggiamenti dei personaggi è presente una sottile ma evidente satira politica, che fa capire come il fumetto non sia destinato ai soli giovanissimi. In questa prospettiva, ad esempio, a volte si contrappongono Alberto ed Enrico. Col passare del tempo, il fumetto è cresciuto, andando a toccare molti temi: l’utilizzo del telefono cellulare, i talk show, l’immigrazione, la frustrazione della vita di coppia, la morte, la politica e molti altri ancora.

Questi e molti altri argomenti, leggeri o seri che siano, hanno trovato spazio sulle strisce di Lupo Alberto. Il testo selezionato deve essere comprovato da una fonte affidabile. Modifica la pagina per aggiungere fonti. Silver ha realizzato personalmente la copertina della serie Color Fest di Dylan Dog numero 4, albo con storie dalle forti tonalità umoristiche a livello di disegni. La copertina in questione ricalca quella del primo numero della serie regolare, L’alba dei morti viventi. Nel 2006 Lupo Alberto è il protagonista virtuale del musical “In bocca al lupo e basta!

Posted in Master Tape.